martedì 21 marzo 2017

Anteprima: "Passenger" di Alexandra Bracken

Buongiorno a tutti, readers! Oggi vi parlo di un romanzo che uscirà per Sperling & Kupfer a fine marzo. La trama mi ha colpita da subito, perché è proprio uno di quei libri che ti lasciano addosso un sacco di curiosità. Un nuovo fenomeno YA che ha letteralmente conquistato il pubblico, infatti è al primo posto della classifica del New York Times con entrambi i volumi della serie. Una storia originale, dal ritmo serrato, che unisce paranormale, romanticismo e avventura.


Titolo: Passenger
Autore: Alexandra Bracken
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 420
Prezzo: € 18,90
Data d'uscita: 28 marzo 2017
In una terribile notte, Etta Spencer – giovanissima violinista – perde tutto quello che conosce e ama. Catapultata all’improvviso in un mondo sconosciuto, ha un’unica certezza: non ha viaggiato per chilometri, bensì per secoli. La sua famiglia, infatti, possiede la capacità di viaggiare nel tempo. Un’abilità di cui lei ha sempre ignorato l’esistenza. Fino ad ora. Passeggera a sorpresa su una nave nel bel mezzo dell’oceano, e disposta a tutto per ritornare al proprio tempo, Etta inizia una straordinaria avventura attraverso secoli e continenti, in compagnia di Nicholas, il capitano della nave. Ma i suoi tentativi per trovare la strada di casa non fanno che trascinarla sempre più a fondo. Per sopravvivere dovrà imparare a navigare tra spazio, tempo, tradimento e amore.

Cosa ne dite? La trama è spettacolare, e mischia un sacco di dettagli che mi piacciono: la musica, quindi il fatto che lei sia una violinista, il soprannaturale con i viaggi nel tempo, l'avventura e soprattutto l'amore... Poi la copertina è stupenda. Meriterebbe di stare in libreria solo per quella xD Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate di questa uscita. Io vi mando un grande bacio!
Alla prossima,
Feeling Reading

lunedì 20 marzo 2017

Anteprima: "L'universo nei tuoi occhi" di Jennifer Niven

Buongiorno a tutti, readers! Come state? Come avete passato il weekend? Inizio la settimana parlandovi di un romanzo che non vedo l'ora di leggere, in parte perché ha una trama che mi stuzzica e in parte perché è scritto da una scrittrice che ho adorato col suo romanzo Raccontami di un giorno perfetto. Avrete già capito a quale novità mi riferisco, e se vi dico anche che esce domani e che è edito DeAgostini... Direi che è meglio lasciarvi i dettagli qui di seguito con l'anteprima ;)

Titolo: L'universo nei tuoi occhi
Autore: Jennifer Niven
Editore: DeAgostini
Pagine: 371
Prezzo: € 14,90
Data d'uscita: 21 marzo 2017
Affascinante. Divertente. Distaccato. Ecco le tre parole d’ordine di Jack Masselin, diciassette anni e un segreto ben custodito: Jack non riesce a riconoscere il volto delle persone. Nemmeno quello dei suoi genitori, o quello dei suoi fratelli. Per questo si è dovuto impegnare molto per diventare Mister Popolarità. Si è esercitato per anni nell’impossibile arte di conoscere tutti senza conoscere davvero nessuno, di farsi amare senza amare a propria volta. E finora è riuscito a cavarsela. Ma le cose prendono una piega inaspettata quando Jack vede per la prima volta Libby. Libby che non è come le altre ragazze. Libby che porta addosso tutto il peso dell’universo: un passato difficile e tanti, troppi chili per poter essere accettata dai suoi compagni di scuola. Un giorno, per non sfigurare davanti agli amici, Jack prende di mira Libby in un gioco crudele, che spedisce entrambi in presidenza. Libby però non è il tipo che si lascia umiliare, e il suo incontro con Jack diventa presto uno scontro. Al mondo non esistono due caratteri più diversi dei loro. Eppure… più Jack e Libby si conoscono, meno si sentono soli. Perché ci sono persone che hanno il potere di cambiare tutto. Anche una vita intera. Dopo il clamoroso successo di Raccontami di un giorno perfetto, Jennifer Niven torna con un nuovo, straordinario romanzo che parla del potere salvifico dell’amore e del momento magico in cui incontriamo qualcuno capace di vederci – e di accettarci – per come siamo: imperfetti, fragili, veri.

Questa donna sforna trame che... boh. Hanno sempre quel qualcosa che ti fa dire: sì, devo leggere questo romanzo. Nel caso non ne sapeste nulla di lei, anche se ne dubito, vi lascio la recensione che feci ai tempi dell'uscita del romanzo Raccontami di un giorno perfetto, libro sicuramente drammatico ma che mi è rimasto nel cuore. E voi leggerete questa nuova uscita DeA? Fatemelo sapere nei commenti, se vi va =) Vi mando un bacio!
Alla prossima,
Feeling Reading

mercoledì 15 marzo 2017

Terza tappa blogotur "Cose che non voglio dimenticare" di Lara Avery | Come funziona la memoria?

Buongiorno a tutti, readers! Come vi avevo già annunciato lunedì, il blog partecipa al blogtour del romanzo Cose che non voglio dimenticare, romanzo uscito ieri per Mondadori. Un libro dalla trama travolgente, secondo me, che non vedo l'ora di leggere. Nella tappa di oggi andremo ad analizzare un po' il funzionamento della memoria umana, tema che - come dice la trama stessa e il titolo - è il perno attorno al quale ruota tutta la storia di Sammie. Vi invito comunque a recuperare le due tappe precedenti, che trovate su L'universo dei libri e Bookspedia =) Adesso la smetto di ciarlare e vi lascio a qualcosa di più interessante!


IL ROMANZO

Titolo: Cose che non voglio dimenticare
Autore: Lara Avery
Editore: Mondadori
Pagine: 312
Prezzo: € 17,90
Data d'uscita: 14 marzo 2017
"Se stai leggendo queste parole, probabilmente ti stai chiedendo chi sei. Sei me, Samantha Agatha McCoy, in un futuro non troppo lontano. Sto scrivendo queste righe per te. Dicono che la mia memoria non sarà più la stessa, che comincerò a dimenticare le cose. Per questo ti scrivo. Per ricordare." Samantha aveva in testa un piano ben preciso. Per prima cosa vincere il campionato nazionale di dibattito, poi trasferirsi a New York e diventare un affermato avvocato per i diritti umani. E infine, ovviamente, conquistare Stuart Shah, il ragazzo di cui è pazza. Tra lei e i suoi progetti però si mette in mezzo la rara malattia genetica di cui è affetta e che poco alla volta – così dicono i medici – le porterà via la memoria e la salute. Ma tutto si può dire di Sammie tranne che sia una diciassettenne che si abbatte facilmente. A un destino tanto assurdo, infatti, decide di opporsi con tutte le sue forze. E lo fa nell'unico modo che conosce: scrivendo. In un diario assolutamente non convenzionale, indirizzato alla sua futura sé e ribattezzato Libro delle cose che non voglio dimenticare, inizia ad annotare tutti i momenti belli (e meno belli) della sua vita: dal riavvicinamento al suo più vecchio e caro amico ai mille modi che lui si inventa per farla ridere, al primo romanticissimo appuntamento con il suo grande amore. E poi, ancora, dalle persone che le hanno spezzato il cuore e quelle che glielo hanno "aggiustato". Perché se davvero lei dovrà andarsene presto, almeno lo farà con la consapevolezza di aver prima assaporato tutto ciò che la vita poteva regalarle. Un romanzo tenero e delicato, una storia struggente che non abbandonerà facilmente il lettore, neanche dopo che avrà letto l'ultima pagina e riposto il libro sullo scaffale.

COME FUNZIONA LA MEMORIA?

La memoria è quella capacità del cervello in grado di conservare informazioni. Quella funzione psichica o mentale volta all'assimilazione, alla ritenzione e al richiamo, sotto forma di ricordo o di informazioni apprese durante l'esperienza o per via sensoriale. La memoria può essere trattata, in maniera complementare, studiando i processi neurofisiologici presenti nel cervello e quelli psicologici. La memoria è un'importante funzione biologica. Essa costituisce non solo il cardine delle nostre attività mentali, ma è fondamentale per la sopravvivenza degli organismi viventi. Basti pensare quanto sia importante per la sopravvivenza di un animale ricordare il luogo dove ha trovato il cibo e l’acqua, il luogo dove si è imbattuto in un predatore, oppure la via giusta per uscire da una situazione di pericolo.
La memoria è una funzione trasversale, costituita da componenti e fasi diverse: acquisizione di informazioni, processazione di nozioni, accumulo, immagazzinamento, reiterazione e richiamo di ricordi. Naturalmente la memoria richiede un continuo immagazzinamento di informazioni (input), associato ad una continua eliminazione delle informazioni superflue (output). La durata della ritenzione del ricordo, identifica diversi tipi di memoria.
Si parla di memoria sensoriale quando le informazioni che riceviamo dall’ambiente esterno transitano nelle strutture della memoria, ma in maniera limitata. Una durata effimera che viene eliminata se non necessaria. I dati più rilevanti vengono trattenuti al contrario per un periodo di tempo maggiore, ma con capacità più limitata, e si identificano nella memoria a breve termine o memoria di lavoro - una specie di taccuino mentale sul quale vengono annotate le informazioni da veicolare. La capacità di ritenzione illimitata è definita come memoria a lungo termine, per cui siamo capaci di ricordare i dati più importanti per un periodo molto lungo, anche per tutta la vita. Fanno parte di quest'ultima tutte le informazioni che riguardano, per esempio, i momenti più salienti della nostra vita. Tuttavia, nel corso della vita, abbiamo sentito parlare di tantissimi altri tipi di memoria, come quella episodica, semantica, implicita... Ma diciamo che la prima classificazione è sicuramente la più importante.
L’oblio, cioè la dimenticanza, costituisce il risvolto della memoria. Per conservare le nozioni apprese è altrettanto utile rimuovere costantemente le informazioni inutili, quasi come un meccanismo di difesa a fronte dell’enormità delle stimolazioni continuamente ricevute. La smemoratezza è pertanto elemento indispensabile della memoria, specie quando si tratta di dimenticare le informazioni spiacevoli. La lenta e progressiva perdita di memoria che accompagna l’invecchiamento fisiologico ha anche la finalità di evitare la consapevolezza del progressivo declino fisico, almeno fino a quando non si configuri come incapacità a svolgere le comuni attività quotidiane dell’esistenza. Negli anni, sono state scoperte anche numero patologie che, purtroppo, causano all'individuo colpito una perdita più o meno graduale della memoria. Una delle malattie più conosciute è il Morbo di Alzheimer, la forma più comune di demenza degenerativa progressivamente invalidante con esordio prevalentemente in età presenile, ma ci sono molte altre patologie che vanno ad intaccare i ricordi e le funzioni mnestiche: la Malattia di Huntington, il Parkinson e la Sindrome di Korsakoff sono alcune di queste.

CALENDARIO BLOGTOUR

Cosa ne pensate di questo excursus sulla mente umana? Il cervello, e di conseguenza tutto ciò che gli compete, è parecchio affascinante, e comprendere un po' di più cosa va ad intaccarlo penso che sia sempre interessante. Non ho volutamente fatto spoiler, ci tengo a dirlo, ho cercato di trattare il tema dei ricordi e della memoria in modo molto scientifico, spiegando un po' il tutto ma senza andare a dire chiaramente qual è il problema di Samantha McCoy.
Con questo è tutto anche per oggi! Come sempre, se vi va, lasciatemi i vostri parere nei commenti e, se il blog vi piace, non dimenticatevi di iscrivervi =) Io vi mando un bacio!
Alla prossima,
Feeling Reading

martedì 14 marzo 2017

Anteprima: "Anima divina" di Jennifer L. Armentrout

Buongiorno a tutti, readers! Stamattina non mi perdo in chiacchiere, ma vi pubblico un'anteprima che sono sicura starete aspettando parecchio =) Parlo del terzo volume della Covenant Series dell'amatissima Jennifer L. Armentrout. Uscirà il 16 marzo sia in cartaceo che in eBook, ovviamente per la HarperCollins, e qui di seguito vi lascio i soliti dettagli sul romanzo ;)

Titolo: Anima divina
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: HarperCollins
Pagine: 356
Prezzo: € 16,00
Data d'uscita: 16 marzo 2017
Alexandria non sa se ce la farà ad arrivare viva al suo diciottesimo compleanno e al fatidico Risveglio. Il fanatico Ordine di Thanatos, a lungo dimenticato, la sta cercando per eliminarla, e se il Consiglio dovesse scoprire cosa è successo davvero durante l'attacco al Covenant dello stato di New York, la sua sorte sarebbe ugualmente segnata. E così pure quella di Aiden, la Sentinella di sangue puro che farebbe di tutto per proteggerla. Non solo: ogni volta che si "allena" con Seth, il primo Apollyon, le compare sulla pelle un nuovo simbolo della speciale natura divina che li lega indissolubilmente e cresce il rischio di anticipare il momento del Risveglio, con conseguenze inimmaginabili e forse persino devastanti. Come se non bastasse, all'improvviso una rivelazione sconvolgente cambia ogni cosa e Alex, intrappolata tra sentimenti e necessità, impara a proprie spese di chi si può davvero fidare... e chi, invece, l'ha ingannata fin dall'inizio. Quando gli dei si riveleranno e la loro collera si scatenerà, in pochi sopravvivranno. E solo chi rimane saprà se davvero l'amore può sconfiggere il destino.

Io sono ancora ferma al primo libro, benché abbia acquistato il secondo in eBook quando era uscito. Penso che appena uscirà questo terzo volume mi rimetterò in pari xD Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate di questa serie, se la state leggendo o meno... Se vi va, naturalmente xD Io vi mando un bacione!
Alla prossima,
Feeling Reading

lunedì 13 marzo 2017

Anteprima: "Cose che non voglio dimenticare" di Lara Avery

Buongiorno a tutti, readers! E buon inizio settimana. Come dico sempre, volevo farvi un post apposta per quanto riguarda lo standby del blog, ma non avendo mai tempo ho deciso di tagliare la testa al toro e spendere due righe nell'intro di questa anteprima.
Come avevo già detto a gennaio, il blog per questioni personali (e non) sta passando tempi di magra. Non riesco più a gestire tutto da sola e, comunque, anche riuscendoci, non riesco a leggere (che abbia il blocco del lettore?) e di conseguenza non riesco a portare sul blog contenuti adeguati ad esso. Motivo che mi ha spinta a prendermi una pausa, senza però chiudere lo spazio completamente. Fino a tempo per ora ancora indeterminato, Feeling Reading sarà presente a singhiozzi: con iniziative che mi dicono qualcosa, con blogtour che ho piacere di organizzare perché amo l'uscita che viene trattata, con anteprime o segnalazioni varie di cui sento l'esigenza di parlarvi. È possibile che pubblichi un post e che per due settimane non ci sia altro, come che passi una settimana intera a rompervi le balls xD Ma in questo post, che oramai conoscerete a memoria dopo tutte le volte che ve l'ho linkato, ho spiegato tutto nettamente meglio. Questo è il motivo, per chi magari non lo sapesse, che mi vede assente su questo angolo. Per leggere un romanzo ci metto anche tre settimane, e con questo andazzo è difficile portare avanti le recensioni, benché la mia voglia di compare libri e leggerli sia ancora lì. Tornerò. Feeling Reading tornerà in tutto il suo splendore. Per il momento, però, spero che apprezzerete la mia trasparenza e la mia voglia di non abbandonarvi completamente, cercando comunque di non impormi qualcosa.
Finita la intro lungometrica, vi parlo di un romanzo interessantissimo che uscirà domani per la Mondadori, e di cui faccio parte del blogtour che parte proprio oggi sul blog L'universo dei libri! Mi riferisco a Cose che non voglio dimenticare di Lara Avery, un romanzo con una trama forte che mi ha conquistata fin da subito.

Titolo: Cose che non voglio dimenticare
Autore: Lara Avery
Editore: Mondadori
Pagine: 312
Prezzo: € 17,90
Data d'uscita: 14 marzo 2017
"Se stai leggendo queste parole, probabilmente ti stai chiedendo chi sei. Sei me, Samantha Agatha McCoy, in un futuro non troppo lontano. Sto scrivendo queste righe per te. Dicono che la mia memoria non sarà più la stessa, che comincerò a dimenticare le cose. Per questo ti scrivo. Per ricordare." Samantha aveva in testa un piano ben preciso. Per prima cosa vincere il campionato nazionale di dibattito, poi trasferirsi a New York e diventare un affermato avvocato per i diritti umani. E infine, ovviamente, conquistare Stuart Shah, il ragazzo di cui è pazza. Tra lei e i suoi progetti però si mette in mezzo la rara malattia genetica di cui è affetta e che poco alla volta – così dicono i medici – le porterà via la memoria e la salute. Ma tutto si può dire di Sammie tranne che sia una diciassettenne che si abbatte facilmente. A un destino tanto assurdo, infatti, decide di opporsi con tutte le sue forze. E lo fa nell'unico modo che conosce: scrivendo. In un diario assolutamente non convenzionale, indirizzato alla sua futura sé e ribattezzato Libro delle cose che non voglio dimenticare, inizia ad annotare tutti i momenti belli (e meno belli) della sua vita: dal riavvicinamento al suo più vecchio e caro amico ai mille modi che lui si inventa per farla ridere, al primo romanticissimo appuntamento con il suo grande amore. E poi, ancora, dalle persone che le hanno spezzato il cuore e quelle che glielo hanno "aggiustato". Perché se davvero lei dovrà andarsene presto, almeno lo farà con la consapevolezza di aver prima assaporato tutto ciò che la vita poteva regalarle. Un romanzo tenero e delicato, una storia struggente che non abbandonerà facilmente il lettore, neanche dopo che avrà letto l'ultima pagina e riposto il libro sullo scaffale.
Che ne dite? A me la trama ha colpito tantissimo, e non perché la protagonista si chiama come me xD Spero di riuscire a leggerlo prestissimo, e non perdetevi la mia tappa sull'approfondimento della memoria! Lasciatemi un commento, se vi va, e fatemi sapere cosa ne pensate del romanzo e di quello che vi ho scritto nella intro =) Vi mando un bacione!
Alla prossima,
Feeling Reading